loading gallery

loading...

I Giardini

Scopri i giardini botanici di Ischia

La Mortella

Fiore all'occhiello dei parchi botanici dell'isola di Ischia, i Giardini la Mortella di Forio, uno straordinario giardino il cui nucleo originario fu creato dal paesaggista inglese Russel Page su commissione del celebre musicista, William Walton, che ne volle fare dono a sua moglie Susana.
Negli anni '50 Walton decise infatti di mettere su casa ad Ischia, attratto dalle bellezze paesaggistiche e naturali dell'isola. A Zaro acquistò un pezzo di terradove fece costruire la sua villa circondata da un ricchissimo giardino. In questa casa William e sua moglie Susana hanno trascorso gran parte della loro vita, l'uno componendo musiche, l'altra occupandosi del giardino, che negli anni è diventato sempre più grande e bello, fino a trasformarsi in un vero e proprio parco botanico. Così Susana Walton decise di aprire i Giardini La Mortella al pubblico per dare a tutti la possibilità di ammirare “le sue piante”; oggi i giardini sono condotti da una fondazione brittannica.
Il nucleo originario della Mortella è quello a valle.
Nel giardino si trovano collezioni di piante provenienti da diversi paesi, come felci arboree dal continente Australe, Protee e Aloe dal Sudafrica, Yucche e Agavi dal Messico, e poi Magnolie, Bauhinie, Palme, Cicadacee. La pianta più celebre è la Victoria Amazonica, una pianta acquatica originaria del Brasile, ospitata in nella serra Victoria House. Da visitare anche la parte più “moderna” del giardino che si estende in collina, e ospita il Tempio del Sole, la casa museo di Walton e l'Anfiteatro Greco. Essendo stato il giardino di un musicista, nella Mortella vengono organizzati concerti dalla primavera all'autunno; solo in estate il teatro Greco ospita il Festival per le orchestre giovanili, con concerti di Musica Sinfonica che si tengono di giovedì.